salta la barra menu di navigazione veloce Comune di Montemurlo  Archivio Storico del Comune di Montemurlo  Ricerca nel periodo Postunitario  I-II ATTI DELIBERATIVI

Periodo Postunitario

Sezione I-II ATTI DELIBERATIVI  
Sull'attività del Consiglio e della Giunta comunale di Montemurlo nei primi decenni dopo l'Unità merita ricordare i seguenti scritti a stampa: Atti del Municipio di Montemurlo. Rapporto della Giunta al Consiglio comunale sull'amministrazione dell'anno 1869, Prato [1870]; Relazione sull'amministrazione del Comune di Montemurlo nel ventennio 1869-1888 dell'assessore Pazzino de’ Pazzi letta al Consiglio comunale nell'adunanza del 14 ottobre 1889, Prato 1889; Relazione del R° Commissario straordinario Avv. Gaetano Carlo Mezzacapo al Consiglio comunale di Montemurlo nell'adunanza del 23 marzo 1897, Prato 1897. Dai registri delle deliberazioni del Consiglio e della Giunta è possibile ricavare il seguente elenco di sindaci, commissari prefettizi e podestà di Montemurlo dal 1860 al 1944: Avv. Fabio Nencini *1(1860-1870), Adriano Fontanelli, Francesco Lepri e Ferdinando Pinzanti facenti funzione dall'agosto 1870; Adriano Fontanelli (1871-1874); Carlo Pieratti *2 (1874-1880); Angiolo Bartarelli facente funzione dal marzo 1880; cav. Pazzino de' Pazzi *3(1880-1883); Cesare Becciani, Carlo Pieratti, Pazzino de' Pazzi facenti funzione dal marzo 1884; Oreste Raveggi *4 (1888-1889), Carlo Pieratti facente funzione dal novembre 1889; Carlo Pieratti (1890-1892); Giuseppe Rigacci e Pazzino de' Pazzi facenti funzione dal febbraio 1892; Giovacchino Nencini *5 (1893-1907 con varie interruzioni fra cui, nel 1897, la gestione commissariale di Nicola Marcone, di Alfredo Tani e di Gaetano Carlo Mezzacapo); Alessandro Becciani facente funzione dal giugno 1907; Gino de' Pazzi (1909-1920); don Piero Rigacci facente funzione dal novembre 1920; ten. col. cav. Paolino Quaranta commissario prefettizio con decreto 14 ottobre 1922 fino al 14 aprile 1923; Giuseppe Scarfantoni (1923-1937); Vittorugo Fedi commissario prefettizio dal 26 novembre 1937; podestà dal 12 luglio 1938 al 7 novembre 1942; Duilio Lombardi commissario prefettizio dal 14 novembre 1942 al 13 novembre 1943; Renato Becciani commissario prefettizio dal 24 dicembre 1943 al 4 marzo 1944; Cirri Giovanni commissario prefettizio dal 10 aprile al 4 novembre 1944. In seguito alla legge 4 febbraio 1926 n. 237, che affidava ad un podestà di nomina regia le funzioni di competenza del sindaco, della Giunta e del Consiglio comunale, la serie dei protocolli delle deliberazioni del Consiglio si chiude temporaneamente all'anno 1928 per continuare con le deliberazioni del ricostituito organo consiliare del 1944. Nonostante la sua importanza amministrativa e storica, la serie presenta diverse lacune. Tutti i registri rimasti dispongono di un repertorio o indice delle materie e dei nomi oggetto di deliberazione.

[Notazione]

Serie (totale 2)

*1 Nato a Prato nel 1823, esercitò la professione forense, fu consigliere dal 1880 al 1882 e poi presidente dal 1891 al 1895 della Cassa di risparmi e depositi di Prato. Cfr. de Feo - Giuseppucci, La Cassa di risparmi, cit., p. 209. *2 Carlo Agenore Pieratti di Pietro, nato nel 1851, risiedeva a Prato. Aveva compiuto studi legali e presentato domanda notarile. *3 Figlio del conte Guglielmo, nacque nel 1848. Consigliere comunale di Prato e successivamente deputato al Parlamento per tre legislature. Eletto sindaco di Prato il 17 novembre 1898, non accettò. Morì il 27 giugno 1901. *4 Oreste Raveggi di Ferdinando era nato nel 1847, risiedeva a Montemurlo ed è qualificato possidente. *5 Giovacchino di Enrico Nencini (1854-1950) fu anche consigliere della Cassa di risparmi e depositi di Prato dal 1887 al 1892. Cfr. de Feo - Giuseppucci, La Cassa di risparmi, cit., p. 213.
Rete Civica di Prato PoNet
Aiuto alla consultazione Legenda Ricerca nel periodo Ricerca alfabetica Ricerca libera torna alla home page